banner intero completo_03.jpg

Diario azioni C1 e C2 giugno-novembre 2013

Azione C1 – l'obiettivo di questa azione è la rinaturalizzazione di formazioni di conifere artificiali; questi popolamenti hanno un'età di 40-50 anni a densità elevata e composti da un consorzio di Abete rosso, Pino strobo e Larice.

Le aree di intervento sono due appartenenti alla proprietà ZEGNA e a quella della Regione Piemonte. Complessivamente l'area di intervento è di 25 ettari.

L'intervento viene eseguito attraverso la realizzazione di buche e fessure a carico delle conifere e in prossimità di piante di faggio portaseme che in futuro potranno diffondere il proprio seme e favorire la rinnovazione naturale nella compagine di origine artificiale.

Nella porzione della Regione Piemonte nel corso del 2013 sono stati realizzate: due linee di gru a cavo con l'apertura di 4 fessure e 3 aree di diradamento, coprendo l'80% della superficie di intervento.

Nella porzione della proprietà Zegna nel corso del 2013 sono stati realizzati due tipi di intervento: 1) nei popolamenti misti con faggio interventi di diradamento finalizzati alla valorizzazione della rinnovazione preesistente e anche finalizzati a creare le condizioni ecologiche al futuro ingresso di nuova rinnovazione; 2) dove il popolamento risulta puro di conifere sono stati realizzati interventi che puntano alla valorizzazione di nuclei stabili di conifere e intorno a questi la realizzazione di diradamenti a diverso livello di intensità finalizzati a creare le condizioni ecologiche all'ingresso della rinnovazione naturale. Nel corso del 2013 è stato realizzato l'80% dell'intervento.

Azione C2 – l'obiettivo dell'intervento è realizzare dei modelli strutturali della faggeta che siano ottimali per la presenza di Carabus. La tecnica selvicolturale che è stata utilizzata è quellaa della selvicoltura d'albero già adottata nell'arco alpino per la gestione delle faggete e anche applicata per la salvaguardia delle specie sporadiche in un altro LIFE (LIFE PproSpot www.pprospot.it).

Gli interventi riguardano una superficie di 36 ettari complessivi in parte di proprietà Zegna e in parte di proprietà Regione Piemonte.

Gli interventi realizzati nel corso del 2013 hanno riguardato la sola proprietà Zegna, la Regione Piemonte avvierà i cantieri nel corso della primavera 2014.

Sono stati realizzati i primi interventi nella faggeta (area gialla della carta a fianco) con un diverso grado di intensità (tra il 7 e 40%). Questi azioni porteranno ad un incremento della diversificazione strutturale del popolamento forestale.  

 

Nuovo video